Tag: yogi

Lo yogi di me#!@ 3

Insegnante: “La gran parte della fatica che senti è perchè non stai sfruttando a pieno il tuo momento di pausa.”

Lo yogi di me#!@: “E io che pensavo fosse perché è più di un’ora che contorco il mio corpo nelle posizioni più assurde! In una stanza con altre 15 persone. A 40° di temperatura…”

Lo yoga fa bene al corpo e alla mente. Lo yoga fa bene al corpo e alla mente. Lo yoga fa bene al corpo e alla mente. Ooooooom.

Nelle puntate precedenti:
Lo yogi di me#!@
Lo yogi di me#!@ 2

Lo yogi di me#!@ 2

<Il primo capitolo della saga, qui>

Non solo a un certo punto decidi di darti allo yoga (parzialmente, il kung fu rimane imprescindibile), ma opti direttamente per Hot Yoga. E no, niente di sessuale.

Bikram (hot) Yoga è una serie di 26 posture che viene praticata in una stanza riscaldata a 39° con umidità fissa al 40%. Ha millemila effetti benefici, è vero… lo si sente subito nella schiena. Però, ecco, non è che sia tutta questa gioia, specialmente alla fine quando sei completamente da strizzare (mutande incluse), specialmente se la stanza riscaldata è molto affollata. Diciamo che il caldo è sempre uguale, ma se ci sono troppi aspiranti yogi, la sensazione di soffocamento aumenta. E diciamo che, se qualcuno a fine lezione è comunque raggiante, qualcun’altro è al limite dell’esasperazione. Così capita che all’affermazione finale, che vorrebbe essere di ispirazione, dell’insegnante:
“Io ti ringrazio per essere stato con me in questa pratica, e tu ringrazia il tuo corpo”,
lo yogi di me#!@ risponda:
“Io ringrazio di non essere morto”.

Lo yogi di me#!@

Lo yoga non è una disciplina per tutti, o meglio chiunque può fare yoga ma non tutti ci siamo esattamente portati.
E non è mica una questione di fisico; la forza, la flessibilità, la scioltezza, tutto si può imparare. È questione del fatto che, mentre l’insegnante ti spiega i benefici di una postura e nel frattempo ti esorta con bellissime frasi ispirazionali con un tono di voce che metterebbe a nanna un cocainomane strafatto di redbull, mentre il tizio accanto a te svuota la mente e crea la propria pace interiore al ritmo dei sonaglini che ha appesi alla caviglia e altri si guardano allo specchio per migliorare la forma del proprio “albero”, tu stai urlando bestemmie dentro di te per la fatica e lo sforzo di riuscire a non fare una solennissima figura di me#!@.